Migranti, Salvini: «Chi ha diritto può restare.Il ministro dell’Interno è intervenuto a Radio Anch’io

Spread the love

Il concetto è semplice: «Chi non ha diritto a stare in Italia deve anda-re via». A ribadirlo è stato il

ministro dell’Interno, Mat-teo Salvini, commentando lo sgombero del Cara di Castelnuovo di Porto, a Ra-dio Anch’io su Radio Uno. Sgombero che ha sollevato alcune polemiche dall’op-posizione, ma in linea con quanto promesso dal leader leghista – «Mi ero impegna-to a chiudere le megastrut-ture dell’accoglienza, dove ci sono sprechi e reati» – e che «viene richiesta dal 99% dei sindaci». La politi-

ca del governo non danneg-gia chi può essere accolto: «Tutti gli aventi diritto sa-ranno ricollocati» dal Cara di Castelnuovo di Porto «entro il 31 in altre struttu-re che hanno liberato posti e non perderanno alcunché: non vedo quindi dov’è il problema». Salvini ha riba-dito «chi ha diritto all’acco-glienza ha sacrosanto diritto all’accoglienza, anche se spenderemo di meno perché non ci sono più i 35 euro al giorno che ingrassavano qualche pazza cooperativa

  • qualche pseudo impren-ditore generoso che invece

fatturava milioni di euro. Chi ha una protezione avrà garantiti tutti i diritti, chi viene riconosciuto in Italia senza diritto di starci ovvia-mente non avrà più diritto all’alloggio pagato in alber-go». E i minori? «I bimbi non possono essere espulsi» ed è «certo» che i migranti senza permesso umanitario possano andare a scuola: «Il diritto alla scuola e alla salute è garantito a tutti: per un immigrato clandestino è più facile andare al pronto soccorso per una visita spe-cialistica che per un cittadi-no italiano», ha concluso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *