Iveco Suzzara, cinque milioni per telai e elettrificazione

Spread the love

SUZZARA – Mantova. Lo stabilimento Iveco di Suzzara resta centrale nel piano industriale del gruppo: la conferma è arrivata dall’incontro, tenutosi a Brescia, tra i vertici aziendali CNH-I con la Presenza di V.Retus e i rappresentanti sindacali di Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm, Fismic e Ugl Metalmeccanici. Confermato in particolare un investimento di 5 milioni di dollari per quello che riguarda i telai e l’elettrificazione.
Il processo di ecosostenibilità ambientale e l’utilizzo di nuove energie rinnovabili è il centro su cui CNH-I punta per proporre sul mercato Veicoli di alta tecnologia al fine di garantire una migliore qualità dell’aria e della salute, riducendo il più possibile l’inquinamento atmosferico senza rinunciare alla ormai necessaria mobilità. Viene confermato l’investimento per l’anno in corso su Brescia di circa 30 milioni di dollari e di 12 milioni di dollari su Ricerca e Sviluppo, già annunciati precedentemente a Torino l’11 ottobre scorso durante l’incontro sulla Presentazione del Piano Industriale del Gruppo. Si procederà poi, con le prime attività nel 2021 per poi rendere concreta l’elettrificazione dei prodotto nel 2022.


Per quanto riguarda Suzzara confermati un investimento dio 2 milioni di dollari sui telai e di 3 milioni per l’elettrificazione con lo stabilimento che si conferma leader nella produzione del Daily: aumentano le performance del Daily nelle produzioni classiche cabinato e furgonato con la tecnologia Natural Powrer, ossia di veicoli a gas naturale CNG (carburanti ecocompatibili per motori a combustione interna di gas naturale e biogas che riducono notevolmente le emissioni di anidride carbonica fino al 95% con l’uso del biometano) A Brescia verrà assemblato insieme al telaio anche il Daily 4×4 ad uso civile con ulteriore investimento, sempre nel triennio, di 10 milioni di dollari, mentre la cabina verrà bardata nello Stabilimento di Suzzara. Questo tipo di produzione sarà inizialmente di circa 450 veicoli all’anno.


Soddisfazione è stata espressa dal segretario provinciale Ugl metalmeccanici  Umberto Colella e dal segretario Ugl Mantova  Renato Riccio che ribadiscono comunque la necessità di mantenere sempre al centro della riflessione i temi della sicurezza, della stabilizzazione dei livelli occupazionali e del miglioramento del benessere e del welfare aziendale.

 da: lavocedimantova.it


Rassegna Stampa Ugl Mantova

www.uglmantova.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *